Quando le strade del jazz (e del cinema) portarono HENRI TEXIER ad Aosta

Le strade del jazz, come quella della vita, sono infinite. La sera del ferragosto 2006 portarono, per esempio, ad Aosta il contrabbassista francese Henri Texier (Parigi 27 gennaio 1945). Un personaggio di spicco nel panorama jazz mondiale, con alle spalle esperienze prestigiose con jazz giants come Bud Powell, Chet Baker e Don Cherry e spericolate avventure con un supergruppo come il “Transatlantik Quartet“, formato negli anni Ottanta con Joe Lovano, Steve Swallow ed Aldo Romano. Al Teatro Romano Texier si esibìLeggi altro

A Strade del Cinema 2012 FRANCO D’ANDREA musica “Why Worry” di HAROLD LLOYD

“Why Worry? (Perchè preoccuparsi?)”, il titolo del film del 1923 che la sera del 10 agosto è stato proiettato al Teatro Romano di Aosta, sintetizza al meglio la filosofia dell’occhialuto Harold, il personaggio che ne è protagonista, e del suo ideatore ed interprete: l’attore e regista statunitense Harold Clayton Lloyd, uno dei grandi del cinema muto. L’ esuberanza e l’ ottimismo che lo caratterizzano fecero, infatti, sì che Harold entrasse in perfetta sintonia con lo spirito dei ruggenti anni VentiLeggi altro

A STRADE DEL CINEMA un film di Emile COHL rivive con la musica di Enrico RAVA e Dave DOUGLAS

Nella sua ultracinquantennale carriera il trombettista Enrico Rava ha suonato più volte in Valle. Nel 2005 e nel 2008 addirittura nello stesso Teatro Romano che lo ha ospitato il 12 agosto per l’evento conclusivo della rassegna “Strade del Cinema”. Lo ricorda, però, vagamente. «Suono così tanto e da così tanti anni– si è giustificato- che ormai confondo i luoghi e le facce.» E’ comprensibile, visto che a settantadue anni, grazie anche ad una frenetica attività all’estero, è uno dei jazzistiLeggi altro

NAIF HERIN bissa il successo al concorso di STRADE DEL CINEMA

Le “Strade del Cinema” sono infinite. E tornano spesso a incrociarsi. E’ avvenuto ancor più facilmente nell’edizione 2011 dell’omonimo festival internazionale del cinema muto musicato dal vivo, che per il Concorso Giovani Musicisti Europei ha richiamato, a musicare dei “corti” di Charlot, alcuni dei vincitori delle precedenti edizioni. Tra questi Naïf Hérin, vincitrice dell’edizione 2003, che si è esibita al Teatro Romano il 10 agosto. «La mia carriera ha preso il la da quella vittoria.- ha confessato la cantautrice valdostana-Leggi altro

GLI ULTIMI GIORNI DI POMPEI inaugura STRADE DEL CINEMA 2011

Dopo un anno di interruzione, “Strade del cinema”, il festival internazionale del cinema muto musicato dal vivo, è ripreso con una nona edizione “più grande e più bella che pria”. Lo ha confermato l’evento inaugurale, il 5 luglio, che ha visto il romagnolo John De Leo, il francese Médéric Collignon e Sinfonica- Orchestra giovanile della Valle d’Aosta impegnati, al Teatro Romano di Aosta, nella musicazione de “Gli ultimi giorni di Pompei”, diretto nel 1913 da Eleuterio Rodolfi e restaurato nel 2008Leggi altro

Il neo realismo antelitteram de “Gli spazzacamini in Valle d’Aosta”

Datato 1914, “Gli spazzacamini in Valle d’Aosta” è il film più vecchio in cui compare la Valle. Per certi versi è, però, anche il più moderno. Lungi dal proporre, infatti, l’oleografia montanara che attualmente abbonda nelle opere di molti cineasti valdostani, il regista Umberto Paradisi vi racconta con asciuttezza una cruda storia di infanzia violata e povertà piuttosto comune nella realtà valdostana dei secoli scorsi. «Il film– spiega Marco Gianni– racconta la realtà dei nostri villaggi a inizio secolo eLeggi altro

Il film “TIGRE REALE” del 1916 musicato dal trio Salis-Murgia-Angeli

Lo scorso mercoledì 12 agosto la rassegna “Strade del Cinema” ha vissuto una serata storica. Storico è, infatti, il film che è stato proiettato al Teatro Romano: “Tigre Reale”, di Giovanni Pastrone, del 1916. Ma storico è anche il restauro curato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, frutto di un certosino lavoro di ricerca, ricostruzione e ricolorazione. «Rispetto al precedente “Il Fuoco”,– ha spiegato Claudia Gianetto, responsabile della sezione “Restauro” del Museo– Pastrone ha scelto di sperimentare, cercando diLeggi altro

STRADE DEL CINEMA 2009: “ogni documento è muto per chi non sa stupirsi”

«”Strade del cinema” è nato dall’incontro di due passioni: la mia per la musica e quella di Marco per il cinema». Lo afferma Enrico “Chicco” Montrosset, uno dei due fondatori (l’altro è  Marco Gianni che ne è l’attuale direttore artistico) di “Strade del Cinema”, il Festival internazionale del cinema muto musicato dal vivo giunto quest’anno alla sua ottava edizione, ed organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Aosta e dall’Associazione “Strade del Cinema”. «Per i film– spiega Gianni – cercoLeggi altro