Quei pazzi temerari dei BLACK NARROWS che vanno in bicirisciò da Aosta a Torino

Non è stato per niente un viaggio in carrozza quello che, il 4 ottobre, ha portato René Cuignon e Luca “Piotta” Benedet da Aosta a Torino. Il risciò (in giapponese “jinrikisha” significa “carrozza a trazione umana”) con cui hanno coperto i 128,17 km che separano l’aostana Piazza Arco di Augusto e la torinese Piazza Vittorio Emanuele, si è, infatti, trasformato in uno di quegli strumenti di tortura di cui gli asiatici sono maestri. Partiti intorno alle 9 da Aosta, sonoLeggi altro

Il primo compleanno del Café du Vélo di Aosta

“Una serata come non se ne vedevano da anni.” Bob Sinisi, che di movida valdostana se ne intende, non ha dubbi: la festa organizzata il 26 settembre per il primo compleanno del Café du Velò di Aosta si è trasformata in un evento memorabile. Lo confermano altri commenti su FB: “un carnaio troppo figo”, lo definisce un altro dj, Stefano Mola, mentre Edy Paganin scrive di “una fiumana di gente in ogni dove…‬‪La strada, lì davanti, è praticamente occup@ta!!!‬” UnLeggi altro

CON UN PICCOLO AIUTO DEI MIEI AMICI le copertine dei vinili raccontano la favola del rock

Con un piccolo aiuto degli amici si possono fare tante cose. Lo conferma quello che è successo nelle scorse settimane sulla mia pagina Facebook dopo che questo “piccolo aiuto” lo avevo chiesto per fare una “conferenza” sulla storia del rock attraverso le copertine dei vinili. “(ri)COVERIAMOCI”, come ho chiamato l’iniziativa, ha avuto un grandissimo successo. Come numero di suggerimenti, ma, soprattutto, per la loro qualità e partecipazione emotiva. “Crederesti in un amore a prima vista?” , cantavano i Beatles inLeggi altro

BLACK NARROWS: metti il divertimento in mezzo alle tue gambe con le bici fixed-gear

“Put the fun between your legs (metti il divertimento in mezzo alle tue gambe)”. Lo slogan di Stefano Cesca fotografa al meglio la filosofia dei Black Narrows, la “crew” formata da un gruppo di amici valdostani che da due anni ha riscoperto il potere socializzante della bicicletta. Eccoli, quindi, organizzare cicli aperitivo e beer riding cittadini (in cui si spostano in gruppo tra diversi bar), ma, anche, lanciarsi in percorsi più impegnativi come l’Aosta-Torino. Giunta alla sua seconda edizione, laLeggi altro

C’ERA UNA VOLTA (16) Il decennale di “…basta” dei Losbastardos

Era l’aprile 2002. E, tra un piccolo aereo che si schiantava sul Pirellone di Milano e la morte (a causa di uno speedball) di Layne Staley, cantante degli Alice in Chains, si inserì la pubblicazione, su etichetta “Opere Buffe”, di “…basta” dei Losbastardos. Dopo 12 anni di gavetta ed esperimenti, con questo secondo cd il gruppo valdostano tentò il salto di qualità. Lo confermavano la produzione dell’elvetico Hairi Vogel, la registrazione al Can Studio di Colonia e l’utilizzo di benLeggi altro

I “Noir” vincono, a sorpresa, le selezioni valdostane di “Italia Wave”

Neanche il tempo di formarsi che, alla loro prima esibizione pubblica, i “Noir” vincono le selezioni valdostane dell’“Italia Wave Festival” svoltesi il 17 e 18 aprile alla Cittadella dei giovani di Aosta. Un esordio “col botto” per il trio formato dall’astigiano Adriano Redoglia (batteria) e dagli aostani Matteo Mossoni (chitarra) e Luca Moccia  (basso e voce), questi ultimi già insieme nei “Value Price”. «Facciamo un “indie rock” caratterizzato da scarni riff di chitarra – spiega Moccia, autore dei pezzi- conLeggi altro

ICARO & DEDALO- Uccellacci in voliera

Ogni epoca ha i miti che si merita. Una volta servivano a rinvigorire la moralità, oggi si diventa più facilmente (e rapidamente) “mitici” se la si calpesta. Un tempo servivano a “ordinare la realtà” rispondendo a interrogativi esistenziali, oggi la “incasinano” coi cosiddetti falsi miti. Perfino i “labirinti” in cui oggi si rimane intrappolati sono diversi: in apparenza accoglienti e rassicuranti, si rivelano più disperatamente inestricabili. Anche perché per uscirne non bastano facili scorciatoie. Bisognerebbe avere la capacità di volarneLeggi altro