T*DANSE – danse et technologie- 2° Festival internazionale della nuova danza di Aosta

Apertura, condivisione, partecipazione, scambio, superamento delle barriere. Su concetti a cui i valdostani sono poco avezzi si è basato il programma del “T*Danse-Danse et Technologie”, il festival di nuova danza che, dall’11 al 15 ottobre, ha festeggiato alla Cittadella di Aosta la sua seconda edizione. Se a ciò aggiungiamo idee e nuovi linguaggi e tecnologie, si può parlare di propositi rivoluzionari per la Valle, che, in ogni caso, la manifestazione, promossa dalla compagnia valdostana TiDA con la direzione artistica di Francesca FiniLeggi altro

“The Human Jukebox” dei camaleontici OBLIVION fa il pienone ad Aosta

Gli Oblivion, che il 3 agosto si sono esibiti per Aosta Classica, in Valle sono quasi di casa. «Togli pure quel “quasi”.- precisa Fabio Vagnarelli, il jolly del gruppo comico musicale-teatrale bolognese- I miei genitori sono venuti qui per il viaggio di nozze e in Valle abbiamo molti amici. Ci siamo esibiti più volte, ma questa è la prima volta in estate, e, francamente, non vedevamo l’ora di arrivarci per trovare un po’ di refrigerio montano visto che  a RomaLeggi altro

Le dinamiche psicosociali del mondo di Qu.Bì Teatro racchiuso nel “BOX Po 36 D”

Sono giovani, entusiasti e pieni di idee e talento. Sono anche delle «teste toste», quanto basta (non a caso la compagnia si chiama Qu.bì) per tentare, dal 2012, in Valle l’avventura del «teatro un pò sperimentale, fondamentalmente contemporaneo, che si prende gioco delle nevrosi di tutti. Anche delle nostre.» Sempre con pièce inedite, scritte e dirette dal loro leader Gilles Cheney ma con importanti contributi dell’aiuto regista Tiziana Valore e degli attori Chiara Armand, Vanessa D’Agostino, Loredana Iannizzi, Silvio PepinoLeggi altro

GIORGIO ALBERTAZZI: nella vita e nel Teatro ho sempre guardato al di là del muro

Conobbi Giorgio Albertazzi il 15 ottobre 2008. Era venuto ad Aosta per inaugurare la Saison Culturelle con “La forma incompiuto”, uno spettacolo, con la ballerina Luciana Savignano, che, nonostante i bagliori della sua intatta maestria nello stare sul palco del Teatro Giacosa, lasciò una forte sensazione di “incompiuto” e “non finito”. «Di quest’opera-mi spiegò in un camerino colmo di prodotti tipici valdostani– si può dire quello che non è: non è un testo tradizionale, non è un monologo, non è una conferenza. Io,Leggi altro

La rivoluzione copernicana di “OIKOS-Teatro a dimora”

Il progetto “Oikos – Teatro a dimora” di Replicante Teatro ha debuttato ad Aosta sabato 21 marzo. Non al Teatro Splendor, però. Né, tantomeno, al Giacosa. Piuttosto, nell’appartamento della famiglia Salomone-Zigiotti, in Via Monte Vodice 2. Il primo giorno della primavera 2015 ha, infatti, segnato l’inizio di una rivoluzione copernicana per il teatro valdostano (e, forse, per la cultura di questa regione): non sono, infatti, stati gli spettatori ad andare a teatro, quanto, piuttosto, gli attori a recarsi al loroLeggi altro

“La grande fuga” di Selene Framarin e Cristian Flore al M.A.V. di Fénis

Il volto è il teatro dell’uomo. Sia quando è nudo, che, a maggior ragione, quando mascherato. Sulle maschere ha, per esempio, puntato la Commedia dell’Arte per svelare, amplificandoli, vizi e virtù dell’essere umano. A quella tradizione si rifà “La grande fuga”, “tragicommedia per mezze maschere” che l’aostana Selene Framarin ed il sardo Cristian Flore hanno rappresentato mercoledì 1° aprile al MAV (Museo di Artigianato Valdostano di Tradizione) di Fénis. Lei è una bravissima clarinettista (nel 2012 è stata diretta perfino da PierreLeggi altro

Il teatro evocativo ed esuberante della nuova compagnia TEATRO DEL MONDO di Aosta

La presentazione della nuova compagnia teatrale valdostana “Teatro del Mondo”, avvenuta il 12 marzo all’Osteria La Cave di Aosta, non ha avuto niente dell’asettica e noiosa tranquillità che spesso caratterizza le conferenze stampa in Valle d’Aosta.  Si sono, infatti, avverate le premesse lanciate dall’invito, in cui si parlava di “Teatro del Mondo, primo e raro esempio nella storia del teatro valdostano, nato dalla fusione di Envers Teatro e Arti di Eris”, e dalla presenza dell’istrionico attore Valeriano Gialli, direttore artistico conLeggi altro

L’Assemblea della Compagnie Teatrali Professionali Valdostane si presenta chiedendo meno tagli ai finanziamenti e più partecipazione alla politica culturale

Ci sono quasi 1000 metri di dislivello tra Morgex e Liconi. Una salita lunga, a tratti faticosa, che l’ultima domenica di agosto gli abitanti del paese affrontavano a piedi, tutti insieme, per festeggiare la statua della Madonna di Lourdes situata in una grotta un po’ sopra l’abitato di Liconi. E’ stato così finchè il benessere e l’aggiustamento della strada non hanno permesso di salire in auto. Da allora a Liconi, per festeggiare, non si va più “a piedi e tuttiLeggi altro

Il lavoro sulla memoria di “ITALIANI” di Johnson Righeira, Giorgio Li Calzi e Gian Luigi Carlone

“Stanne pur sicura io non ti scorderò”. Lo cantavano trent’anni fa i Righeira nel loro grande successo “L’estate sta finendo”, una canzone sul tempo che passa per molti versi profetica. Ed è, proprio, lavorando sulla memoria, in questo caso della canzone italiana, che è nato lo spettacolo “Italiani”, il progetto più recente di Stefano Johnson Righi. Presentato in prima assoluta alla Reggia di Venaria il 14 luglio, per il festival “Teatro a Corte”, “Italiani” è frutto della sua collaborazione con il trombettistaLeggi altro

MORG-EX MACHINA: un pò fiera, un pò festival

Con pochi mezzi finanziari e tanta fantasia, Marco Chenevier ed il suo Teatro Instabile di Aosta da otto estati riescono ad animare le strade di Morgex (AO) con “Morg-Ex Machina”. Un po’ fiera un po’ festival, la rassegna si caratterizza per l’unione di spettacoli di Circo, Danza e Teatro con un mercato enogastronomico che la finanzia al 50% (l’altra metà è a carico dell’amministrazione comunale). Anche il 20 e 21 luglio 2013 gli spettacoli si sono svolti lungo le strade e leLeggi altro