MIKE MANIERI, ad Aosta, suona gli STEPS AHEAD con i Common Pulse Percussion

Quando, il 23 ottobre scorso, Mike Mainieri è arrivato ad Aosta la prima cosa che ha visitato è stato il Criptoportico. Un sito storico per un musicista che ha scritto una fetta importante di storia della Musica del XX secolo, eccezionalmente giunto in Valle per un workshop ed il concerto che ha tenuto il 25 alla Cittadella. Settantottenne, il vibrafonista, compositore e produttore discografico statunitense di origini italiane (il padre veniva da Ravello), si è, infatti, spesso trovato dove laLeggi altro

JUKEBOX (34)- “Your Song” di Elton John e Bernie Taupin

E’ meravigliosa la vita quando si è innamorati. Nel 1967 lo era sicuramente per l’inglese Bernie Taupin (Sleaford, 22 maggio 1950), che, abbandonata la scuola, si era dato ad una vita hippie fatta di viaggi, musica e bevute con gli amici e, soprattutto, amiche, le cui emozioni distillava nei versi delle tante poesie che scriveva. Una di queste gli riuscì particolarmente bene perché catturò perfettamente il “sentimento straordinariamente innocente” di un diciassettenne innamorato dell’amore. «Era lo sguardo assolutamente nuovo e naïve cheLeggi altro

JUKEBOX (33)- “Märchenerzählungen Op. 132” di ROBERT SCHUMANN

  Fossero le conseguenze neurologiche di una sifilide mal curata, o l’aggravarsi di una sindrome maniaco depressiva, o, ancora, la schizofrenia, certo é che nel 1853 Robert Schumann ( Zwickau 8 giugno 1810) aveva molte ragioni per avere paura di diventare pazzo. Accanto ad una serie infinita di altre paure (dell’acqua, degli spazi aperti, dell’altitudine, di essere avvelenato e di morire), di manie (ordinava e catalogava ogni cosa con meticolosità certosina, come se il controllo su quanto gli stava attornoLeggi altro

JUKEBOX (32)- SKYLINE di Naif Herin e L’Orage

L’alpinismo stimola, come scriveva Walter Bonatti, la fantasia, l’idealità, il bisogno di conoscenza, ma non l’immaginazione degli autori di canzoni. Al di fuori dei canti alpini e di pezzi strumentali, la montagna è stata, infatti, niente più che un pretesto per parlare d’amore (l’esempio più famoso, negli anni Sessanta, fu la “Kilimandjaro” del francese Pascal Danel). Nessuno ha, invece, mai cantato l’epicità della continua lotta per conquistarne le cime a cui è dedicato il “Piolets d’Or”, l’Oscar internazionale dell’alpinismo, laLeggi altro

JUKEBOX (30)- “Martelo Bigorna” di LENINE

“Martelo Bigorna” è la sigla della trasmissione di Rai Radio 3 “A3, Il formato dell’Arte”. Composta dal cantautore brasiliano Osvaldo Lenine Macedo Pimentel (Recife 2 febbraio 1959), meglio conosciuto come Lenine (nome datogli in omaggio al rivoluzionario russo), è contenuta nel suo cd “Labiata” del 2008 ed è stata inclusa nella colonna sonora della telenovela “Caminho das Índias” di Rede Globo. Pur avendo alle spalle trenta anni di carriera e canzoni registrate da artisti del calibro di Maria Bethânia, MiltonLeggi altro

JUKEBOX(29)- “Inno alla gioia” di LUDWIG VAN BEETHOVEN

Giornalista: «Cosa pensate di Beethoven?» Ringo Starr: «Lo adoro. Specialmente le sue poesie.» Quando, nel 1969, il batterista dei Beatles diede questa risposta scherzava, anche perchè “Because”, una delle canzoni del disco “Abbey Road” che stavano presentando, secondo John Lennon era stata ispirata dagli accordi, suonati al contrario, dell’adagio della sonata per piano “Chiaro di Luna” di Ludwig van Beethoven (Bonn 16 dicembre 1770– Vienna 26 marzo 1827). Non solo, agli inizi della carriera i Beatles avevano inciso una coverLeggi altro

JUKEBOX (28)- “Tuca Tuca” di FRANCO PISANO

Piaccia o no, è stata Raffaella Carrà a fare cadere il tabù del sesso in televisione. Il merito è della maliziosa canzone “Tuca Tuca”, lanciata nella Canzonissima del 1971. Le parole di Gianni Boncompagni furono rivestite dalla musica, di Franco Pisano (Cagliari 10 dicembre 1922-Roma 6 gennaio 1977), autore di altre canzoni della Carrà (da “Ma che musica maestro” a “Chissà se va”), ma, anche, di tanti successi di altri big (sua è la bellissima “Sempre” di Gabriella Ferri). QuandoLeggi altro

JUKE BOX (27)- “Teen town” di JACO PASTORIUS

“Levati dalle palle, ragazzo.” Con questa frase di Joe Zawinul iniziò il rapporto tra il celebre leader dei Weather Report e un “ragazzaccio dai capelli lunghi e i vestiti trasadati” che diceva di chiamarsi Jaco Pastorius (1° dicembre 1951– 21 settembre 1987). Come poteva, del resto, il “vecchietto” (come, in seguito, Jaco lo apostrofava) fidarsi di un ventiquattrenne senza alcun curriculum che si era presentato definendosi “il più grande bassista del mondo”. Il bello è che lo era veramente, eLeggi altro

JUKEBOX (26)- Adagio da “Landscape in the mist” di ELENI KARAINDROU

Il cinema e la musica da film erano scritte nel destino della compositrice greca Eleni Karaindrou (Teichio 25 novembre 1941). Almeno fin da quando, a 7 anni, si trasferì ad Atene, dove, dalla finestra della camera da letto di casa, poteva vedere tutte le sere i film proiettati nel vicino cinema all’aperto. Inevitabilmente già nelle prime canzoni, scritte per Maria Farantouri, alcuni amici che lavoravano nel cinema sentirono qualcosa di cinematografico, spingendola a scrivere colonne sonore Prese, così, a comporreLeggi altro

JUKEBOX (25)- “Io che non vivo (senza te)” di PINO DONAGGIO

In un’epoca distratta e smemorata come l’attuale, non saranno, probabilmente, in molti a ricordarsi di Pino Donaggio (nato a Venezia il 24 novembre 1941), eccellente cantautore che negli anni Sessanta inanellò grandi successi (da “Come sinfonia” a “Il cane di stoffa”, da “Io per amore” a “Una casa in cima al mondo”) per, poi, dedicarsi ad una prestigiosa carriera di autore di colonne sonore per registi come Brian De Palma, Joe Dante, Dario Argento, Liliana Cavani e Benigni. Saranno, sicuramente,Leggi altro