APPUNTI DI VIAGGIO (24): La mia MAUTHAUSEN (novembre 2017)

In anni social in cui, parafrasando Stalin, la morte di un gattino è una tragedia e quella di migliaia di persone una statistica di scarso interesse, scrivere di Mauthausen, il campo di concentramento nazista a 25 chilometri da Linz, in Austria, può sembrare obsoleto, se non noioso. Al massimo qualche faccina triste potrebbero meritarla i 130.666 prigionieri “orribilmente assassinati dai carnefici nazisti” tra il giugno 1938 al 5 maggio 1945. O potrebbe incuriosire la classifica delle vittime distinte per nazionalitàLeggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO (23)- IL MIO PELOPONNESO (settembre 2017)

Come quelli dei gigli di mare che popolano le sue dune sabbiose, i semi delle civiltà nate o prosperate nel Peloponneso si sono disseminati molto lontano, nello spazio e nel tempo, da questa penisola greca posta tra il Mar Ionio ed il Mar Egeo. Lasciando in loco magnifiche tracce che, insieme alle bellezze naturali, ho cercato di documentare in occasione di un mio viaggio nel settembre 2017 in cui ho seguito il percorso tracciato nella cartina.CANALE DI CORINTO- In realtàLeggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO (22)- La mia LOS ANGELES (2017)

LOS ANGELES ha molto del magico inganno. A cominciare dal nome. Come diceva, infatti, Kerouac, “nessuno riesce a vedere che cosa possa avere a che fare con gli angeli”. Non potrebbe, d’altronde, essere diversamente per una città che, grazie a Hollywood, è stata a lungo il faro del cinema mondiale.  Ma è nei suoi 12 milioni di abitanti (considerando i sobborghi) che le contraddizioni si esaltano, dando vita ad  un esplosivo mix di splendori e miserie, ricchezze smisurate e povertàLeggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO (21)- La mia COPENAGHEN (aprile 2017)

A lungo leader della classifica del paese più felice al mondo, la Danimarca è stata quest’anno detronizzata dalla Norvegia (l’Italia è al 48° posto). Col suo secondo posto rimane, comunque, uno dei posti migliori per qualità della vita e benessere dei cittadini. Lo tocca con mano chi visita Copenaghen, dove si respira il tipico hygge danese, l‘arte, cioè, di creare un’atmosfera di convivialità che fa star bene. Con sé stessi e con gli altri. Il segreto è semplice: con 850Leggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO (20)- Nel magico mondo di HARRY POTTER agli UNIVERSAL STUDIOS di ORLANDO (gennaio 2017).

Se, con 57 milioni di visitatori nel solo 2013, Orlando, in Florida, è diventata la principale meta dei viaggi all’interno deli USA gran parte del merito va ai suoi parchi a tema. Il primo è stato il Walt Disney World (col celebre Magic Kingdom, inaugurato nel 1971), ma il più divertente ed adrenalinico è sicuramente l’UNIVERSAL ORLANDO RESORT. Inaugurato il 7 Giugno 1990, comprende due parchi a tema (Universal Studios Florida e Universal’s Island of Adventure) ed un complesso d’intrattenimentoLeggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO (19)- La mia L’Avana (luglio 2016)

I SIMBOLI– Due dei simboli più famosi della città sono il Capitolio Nacional, costruito negli anni Venti a somiglianza del Campidoglio di Washington, e le almondron, le tipiche auto d’epoca americane. Gran parte di quelle in circolazione risalgono a prima della Rivoluzione castrista (avvenuta nel 1959) e rappresentano un’ambitissima fonte di reddito per i tassisti locali che vi scarrozzano i turisti. UN PASSATO TURBOLENTO– Prima della Revolucion, nella corrotta ed equivoca l’Avana prosperava la dolce vita. Tra i protagonisti ci furono l’immancabile Ernest Hemingway e Frank Sinatra, quiLeggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO (18) – La mia PALERMO

“Occorre sempre seminare dietro un pretesto per tornare, quando si parte.” (Alessandro BARICCO) 1) LA VARA DI SANTA ROSALIA- Dopo che, nel 1625, liberò Palermo dalla peste, la patrona  Santa Rosalia viene annualmente celebrata con una processione. Attualmente, il 14 luglio,  la sua statua viene trasportata su questa sfarzosa “Vara” (qui fotografata davanti alla Cattedrale) lungo l’antico asse viario del Cassaro, che dalla Cattedrale arriva fino al mare.2) TOMBA DI FEDERICO II, Imperatore del Sacro Romano Impero– La salma dello “stupor mundi”, come venne soprannominato, èLeggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO(17) : La mia Tallin (aprile 2015)

Sono in molti a considerare Tallin, la capitale dell’Estonia, una città da “una botta e via”. Lo è sicuramente per chi, attirato dalle sue tante belle donne, ne fa una meta di uno dei “viaggi della gnocca”. Ma, anche, per chi la sceglie, viste le contenute dimensioni (ha poco più di 400.000 abitanti), per visitarla in un week end. Per chi, invece,la sa guardare con occhi curiosi e pazienti la “città castello” (questo, sembra, sia il significato del suo nome) finisce per riservare molte sorprese (non a casoLeggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO (16): La mia Budapest (gennaio 2015)

Come per capire il livello di un ristorante o di un caffè è utile visitarne i bagni, così per capire BUDAPEST, nata nel 1873 dall’unificazione delle presistenti Buda e Pest separate dal Danubio, non si puó non partire dai suoi bagni… termali. Con 130 fonti di acque più o meno terapeutiche e più o meno calde (si arriva ai 76° delle terme Széchenyi ) non c’è che l’imbarazzo della scelta. E’ lì che, inevitabilmente, si entra in più stretto contatto (specie nei periodi menoLeggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO (15): Saluti da Piazza Taksim a ISTANBUL (2013)

( Piazza Taksim, Istanbul, 8 settembre 2013. Io: Quello dietro il monumento è il famoso Gezi Park? Quello per cui, a maggio, è iniziata la rivolta? Fatih: Sì, quello è il famoso Gezi Park. Io: Adesso mi sembra tranquillo… è pieno di bambini che giocano. Fatih: Guarda sotto gli alberi. Io: Ma è pieno di polizia in tenuta antisommossa!!! Fatih: E guarda quel gruppo che si sta dirigendo verso la piazza: sono poliziotti in borghese. E tutto intorno ci sonoLeggi altro