CD NEWS (30)- “Waiting’ 4 the Dawn” dei MOVIN’K (2016)

1 Movin' K 141_o.jpgE’ stato presentato il 9 ottobre scorso al Castello Tour de Villa di Gressan, con parole, immagini, video e, naturalmente, note. Per capire, però, il Cd “Waintin’ 4 Dawn” dei Movin’K basta dare un’occhiata alla foto che c’è nel retro della copertina. Vi si vede un bambino che, gettata via la maschera che indossava nel fronte di copertina, apre le braccia verso la luce.

1 Movin K DSCF4210_edited-1.jpg1-movin-k-waitin-4-the-dawnAnche se Francesco Epiro, leader del gruppo, non vuole si parli di concept, fin dal titolo, “Waitin’ 4 the Dawn (In attesa dell’Alba)”, la tematica che unisce i 14 brani, tutti con testi in inglese, è, infatti, una sorta di viaggio all’interno della propria oscurità per ritrovare la luce perduta.

«Il viaggio verso l’illuminazione deve necessariamente passare attraverso l’oscurità che nella copertina è simboleggiata dalla maschera.– spiega Epiro- La luce dell’alba, poi, è dentro noi. Per liberarla basta togliersi la maschera e seguire le parole che concludono “All is quiet in my Heart”: “ama ciò che sei…sii ciò che ami”. Se ognuno riuscisse ad illuminare il mondo con quella che ha dentro sarebbe un mondo di luce.»

“All is quiet in my Heart” apre la terza sezione, “The release- la liberazione”, dell’album, quella a cui si arriva dopo “The Journey- Il viaggio” che segue “The fall-La caduta”. Un’ascesa verso la verità, liberi da limiti e regole, che è anche musicale, raggiungendo i migliori risultati nella canzone citata (ispirata a certe atmosfere afro di Peter Gabriel) ed in “Frailty- Fragilità” (una ballad scritta per un bambino morto precocemente).1-movin-k-dscf4280_edited-1

1 Movin K DSCF4292.jpgDeterminante in questi, come in altri brani, la voce di Maria Rita Briganti, alter ego vocale di Epiro, che, oltre ad aver composto i brani, suona piano e tastiere. E’ l’ultimo acquisto di una band fondata da Francesco nel 2006 con il chitarrista Salvatore Gagliano ed attualmente completata da Federico Mongelli (batteria) e Riccardo Sostene (basso). Nel loro curriculum ci sono, tra le altre, le esibizioni al “Waterhole” di Amsterdam nel 2010 e, quest’anno, all’Arezzo Wave Festival, in cui, dopo averne vinto le selezioni regionali, hanno rappresentato la Valle.

«La nostra musica è un viaggio per cercare di rappresentare al meglio le emozioni delle parole.- conferma Epiro- Indubbiamente ci sono matrici come il grande rock inglese o forme di progressive, ma, più che a un genere, facciamo musica in relazione ad un sentimento ed un’emozione. Perché, come indica il nostro nome, con la libertà e visceralità della nostra musica vogliamo smuovere, sia fisicamente che emozionalmente, chi ci ascolta.» Il cd, registrato e prodotto da TdE Music Productionz di Momo Riva, è disponibile nelle più importanti piattaforme dedicate.