Il “cappellaio matto” NINA ZILLI incanta ai duemila metri di Saint-Bathelemy