L’effimera bellezza degli abiti di Cristina “Sty” D’Allocco

1 Sty 98397_697137514_n

1236900_264505660374329_1996578748_nSe è vero, com’è vero, che la bellezza è effimera, la sfilata di abiti “Freak’N’Chic” che si è tenuta la sera dell’11 dicembre al Rock’n’roll di Saint-Christophe(AO) non poteva che essere, com’è stata, bellissima.

1526879_264506933707535_1653516768_nLe creazioni della stilista Cristina “Sty” D’Allocco si caratterizzano, infatti, per i materiali di riciclo con cui sono fatti, per le fogge ed i colori, ma, soprattutto, perché, per la difficoltà ad essere indossati nella vita di tutti i giorni, vivono il tempo di una sfilata.

«Più che vestiti, i miei sono quadri che si indossano.- ammette Sty- Molto vicini, come filosofia, ai “mandala” dei Buddhisti: confezionarli è uno sbattimento senza fine, ma la loro funzione si esaurisce con la sfilata. Curiosamente sono tutto il contrario dei tatuaggi che, invece, sono per sempre

1525299_264505903707638_141484485_nCristina è, infatti, meglio conosciuta ad Aosta come Sty Tattoo You, per via dell’omonimo negozio di tatuaggi e piercing che gestisce, ad Aosta, in Passaggio Foillez.

«Anni fa, dopo aver visto un vestito di plastica trasparente, mi è venuta l’idea di confezionarli con materiali poveri, che la gente tende a buttare, che termosaldo

1609850_264506637040898_622723921_nAssemblando, in questo modo, sacchi dell’immondizia, tende delle docce, pluriball (l’imballo ammortizzante), bicchierini di plastica e fumetti sono nati i venti vestiti che hanno sfilato per la quinta edizione di “Freak’N’Chic”, che è stata presentata dal cantautore Francesco-C ed accompagnata dal djset di Federico Malandrino e dei MoBros.

1488212_264506457040916_1810907868_nUna novità sono state le acconciature create dall’hair stylist Valeria Di Francesco, del negozio “Grease”, per i capelli delle 20 modelle.

Tutte ragazze della porta accanto (tranne Ian Cieri), di età variabile tra i 9 ed i 38 anni, che per una sera hanno vissuto il loro momento “sbrilluccicante”.

«Si è trattato di un evento mondano, credo simpatico, che ha interessato anche chi non è patito di moda.- conclude Sty- Anche perché, come gli anni scorsi, i vestiti sono stati messi all’asta ed i fondi raccolti, 1900 euro, sono stati destinati a favore dell’Associazione Valdostana Autismo. E questa sì che è una cosa che resta.»

LE FOTO DEI VESTITI SONO DI SINYUS FOTOGRAFIA

1 Sty (by Gaetano lo presti) IMG_4297