Quella volta che i TENORES DE BITTI cantarono al Castello Savoia di Gressoney-Saint-Jean

Il canto dei Tenores de Bitti è come i loro costumi. Osservati da lontano e distrattamente possono sembrare poveri, pesanti, tutti uguali. Se, invece, ci si avvicina con curiosità si scoprono intarsi preziosi, ricami raffinatissimi, particolarità fascinose. Ricordo i quattro sardi il 10 agosto 1997, nel corso di un concerto inserito nella “Estate Musicale di Gressoney”, quando ammaliarono il numeroso pubblico convenuto al Castel Savoia con il fascino arcano del canto a tenores. «E’ un canto misterioso.– mi disse Daniele Cossellu,Leggi altro

Quando le strade del jazz (e del cinema) portarono HENRI TEXIER ad Aosta

Le strade del jazz, come quella della vita, sono infinite. La sera del ferragosto 2006 portarono, per esempio, ad Aosta il contrabbassista francese Henri Texier (Parigi 27 gennaio 1945). Un personaggio di spicco nel panorama jazz mondiale, con alle spalle esperienze prestigiose con jazz giants come Bud Powell, Chet Baker e Don Cherry e spericolate avventure con un supergruppo come il “Transatlantik Quartet“, formato negli anni Ottanta con Joe Lovano, Steve Swallow ed Aldo Romano. Al Teatro Romano Texier si esibìLeggi altro

FOLLE BANDERUOLA: l’omaggio valdostano alla Mina più folle con PLATINETTE

Ancor più che il pubblico che, la sera del 23 gennaio, ha affollato l’auditorium della Cittadella dei Giovani di Aosta, a confermare la riuscita del tributo che un gruppo di musicisti valdostani ha reso a Mina è stata una critica apparsa il giorno dopo su Facebook. “Mi hanno detto– ha scritto, infatti, Rossana- che (nella serata) di “Mina” c’era veramente troppo poco.” Accusa bislacca,visto che per 75 minuti non si è cantato e parlato d’altro, che però, a ben guardare, confermavaLeggi altro

L’effimera bellezza degli abiti di Cristina “Sty” D’Allocco

Se è vero, com’è vero, che la bellezza è effimera, la sfilata di abiti “Freak’N’Chic” che si è tenuta la sera dell’11 dicembre al Rock’n’roll di Saint-Christophe(AO) non poteva che essere, com’è stata, bellissima. Le creazioni della stilista Cristina “Sty” D’Allocco si caratterizzano, infatti, per i materiali di riciclo con cui sono fatti, per le fogge ed i colori, ma, soprattutto, perché, per la difficoltà ad essere indossati nella vita di tutti i giorni, vivono il tempo di una sfilata.Leggi altro

Gli 80 anni del CENTRO ADDESTRAMENTO ALPINO di Aosta

L’idea della Scuola Militare Alpina di Aosta nacque in un infuocato agosto 1933 negli uffici ministeriali romani svuotati dalla canicola. Nella testa del Capitano Giorgio Fino frullava il modello degli “Alpenjager” austriaci che tanto bene si erano comportanti durante la 1^ Guerra Mondiale. Perché, allora, non formare anche in Italia dei reparti specializzati per il combattimento in montagna? L’idea, oltre che ai vertici militari, piacque allo stesso Mussolini che incaricò Fino di sceglierne la sede. Fu così che il 9Leggi altro

I sogni labili di FRANCO GROBBERIO

Certi artisti, come il vino buono, migliorano con gli anni. E’ la prima considerazione che si può fare vista la sede, l’Osteria La Cave di via De Tillier 3, dove, dal 6 dicembre, è in corso una mostra del sessantottenne Franco Grobberio. Una carriera ultraquarantennale, quella dell’artista aostano, nata sui banchi della Scuola di fabbrica della Cogne, dove, da ragazzo, disegnava in continuazione cavalli e cavalieri, ed incoraggiata da Padre Moscato della chiesa dell’Immacolata che fu il suo primo estimatore.Leggi altro