Muore, nel giorno di Natale 2013, il grande pittore valdostano FRANCESCO NEX

1 Nex (by gaetano lo presti) IMG_4180

IMG_4178

1 Nex (by gaetano lo presti) IMG_4180E’ morto nelle prime ore del Natale 2013 il grande pittore valdostano Francesco Nex. Aveva 92 anni ed era ricoverato da qualche giorno all’Ospedale Parini di Aosta per le conseguenze di una caduta avvenuta a casa sua, in Frazione Miseregne di Fenis, durante lo svolgimento della mostra di alcune opere della sua collezione, che la famiglia aveva voluto vendere per realizzare l’ultimo sogno dell’artista valdostano: quello di vedere completata la ristrutturazione del piccolo villaggio che sta dietro la sua casa.

1 Nex (by gaetano lo presti) IMG_4179Nato a Mattão, in Brasile, il 6 luglio 1921, Nex ha saputo ottenere eccellenti risultati con ogni tipo di materiale: dalla ceramica al rame, dal cuoio al ferro. Le maggiori soddisfazioni gli sono, però, arrivate dai coloratissimi “racconti figurati” su seta, allegoria della commedia umana, ambientati in un’atmosfera quasi stupefatta a metà tra favola e realtà. «Nei miei quadri- aveva detto- mi piaceva raccontare me stesso e i miei “desaforo”, una parola portoghese che esprime un insieme di scontento, delusione e disamoramento per un mondo che non mi piaceva e che, almeno nei miei quadri, cambiavo.»

La sua ultima grande mostra retrospettiva, organizzata dall’amministrazione regionale, si era svolta al Museo Archeologico di Aosta tra il dicembre 2004 ed il maggio 2005. Poco dopo l’inaugurazione si era, purtroppo, manifestata una maculopatia degenerativa che, facendogli perdere la vista, aveva costretto Nex ad interrompere l’attività. «Vedo un grande grigio che è più noioso del grande buio della morte.-aveva confessato- Le persone mi appaiono come macchie che si perdono nel bianco

1-Festa-a-Fénis

1 Disegnava l'arpa IMG_8932