KHALED: la musica non conosce confini, proprio come il deserto

«Allah Khaled! Allah Khaled!». Che poi sarebbe come dire: «Khaled sei un Dio!». Fu questo il grido che si levò il 25 febbraio 1998 al Teatro Giacosa di Aosta in occasione del concerto del cantante algerino Hadj-Brahim Khaled (soprannominato “Cheb”, ragazzo, finchè l’età lo ha permesso). Nato in un sobborgo di Orano il 29 febbraio 1960, Khaled esordì quattordicenne con il 45 giri “Trig el Lici”, affermandosi ben presto in tutto il nord Africa come una specie di Johnny RottenLeggi altro

ANTONELLO SALIS: siamo strumenti, di cui, come per il maiale, non si butta via niente.

«Siamo strumenti», afferma Antonello Salis (nato a Villamar il 28 febbraio 1950). E durante i concerti lo dimostra praticamente mugolando, fischiando, cantando e, addirittura, facendo i gargarismi. «E’ un po’ come per il maiale: non si butta via niente.– continua- Sono effetti che scopro quasi per gioco e, poi, uso a livello espressivo. Lo stesso vale per i vassoi, la padellina e le bacchette che uso, sparsi sulla cordiera del piano, come percussioni.» Salis, in ogni caso, suona anche strumentiLeggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO (11): Il viaggio nella Storia con le statue di cera del Musée Grévin di PARIGI (2012)

Se la Vip Mania, la smania di vedere da vicino i personaggi famosi, ha una data d’inizio, questa è il 5 giugno 1882. Quel giorno, a Parigi, venne inaugurato il Musée Grévin, il museo delle cere ubicato in Boulevard Montmartre 10. La geniale intuizione fu, non a caso, di un giornalista, Arthur Meyer, che capì quanto ai lettori del suo quotidiano “Le Gaulois” interessasse vedere in tre dimensioni i personaggi che popolavano le prime pagine. Non disponendo degli attuali prodigiLeggi altro

GATTI (12) 17 febbraio, FESTA DEL GATTO

Vivendo coi gatti si ha la possibilità di imparare da loro che cosa significa vivere in un mondo privo di uno scopo prestabilito, di un disegno evidente, adattarsi creativamente a nuove situazioni, fidarsi dell’intelligenza dell’istinto e del corpo, mettere la conoscenza al servizio della vita ( e non la vita al servizio dell’intelligenza), vivere ogni attimo come se fosse l’ultimo attimo, scatenare la vostra forza senza preoccuparvi di averne di riserva e amare completamente di un profondo amore per voiLeggi altro

C’ERA UNA VOLTA (15) LAURA DOTTORI: all my trials soon be over

“Summertime, when livin’ is easy”. Sono i versi di una delle canzoni preferite di Laura Dottori. Proprio lei, che, in realtà, ha avuto una vita per niente facile. Lei, che, in fondo, ha cantato solo una breve estate. Laura era una bellissima “figlia dei fiori” aostana, «con i pro e i contro del caso» come ricorda la figlia Sarah. Piena di entusiasmi e impegno politico (negli anni caldi dopo il Sessantotto studiò anche alla Facoltà di Sociologia di Trento, quella di RenatoLeggi altro

CHRISTIAN LINDBERG: the world’s best trombone soloist

Che Christian Lindberg fosse il più grande trombonista del mondo lo si sapeva. Nel 2000, infatti, una giuria di esperti lo votò come uno dei migliori suonatori di ottoni del XX secolo, a pari merito con gente del calibro di Louis Armstrong e Miles Davis. Nel corso dell’eccezionale concerto che tenne il 19 aprile 2008, nel salone Bec Renon di Donnas, dimostrò, invece, come mai sia diventato un Mito. Se, infatti, mythos in greco vuol dire racconto, il trombonista svedeseLeggi altro

PURE QUESTO E’ AMORE (13) PER NON VIVERE SOLI (Pour ne pas vivre seul)

Per non vivere soli si vive con un cane si vive con le rose o con una croce Per non vivere soli rifiutiamo di arrivare al dunque amiamo un ricordo, un’ombra, una cosa qualunque Per non vivere soli viviamo per la primavera e, quando la primavera finisce, per la prossima primavera   Per non vivere sola ti amo e ti aspetto per avere l’illusione di non vivere sola   Per non vivere sole delle ragazze amano le ragazze e siLeggi altro

TITOR: i viaggiatori nel tempo e nei generi musicali fanno tappa ad Aosta

Nell’anno che, secondo una profezia Maya, potrebbe portare alla fine del mondo, una parola di speranza viene da John Titor, crononauta (cioè viaggiatore del tempo) che, tra il 2 novembre 2000 e il 24 marzo 2001, raccontò su alcuni forum internet il nostro futuro. Lo conosceva, del resto, bene, visto che asseriva di provenire dal 2036. La notizia buona è che, secondo Titor, il mondo, non finirà nel 2012. La notizia cattiva, invece, che scoppierà una guerra civile americana che,Leggi altro

La comicità poetica e straniante di SBRONZI ALL’ALBA SENZA SIGARETTE

A metà tra concerto e reading poetico, tra serio e faceto, tra musiche originali e cover. In questa zona incerta ed instabile, fertilissima di stimoli e idee, si muove lo spettacolo “Sbronzi all’alba senza sigarette” che, rodato da un lustro di repliche, il 3 febbraio è sbarcato all‘Espace Populaire di Aosta per la rassegna “FolkStudio’12”. A proporlo sono stati il poeta torinese Guido Catalano, il pianista Andrea Gattico e la violinista giapponese Mayumi Suzuki. Gli ultimi due costituiscono un’ “orchestraLeggi altro

APPUNTI DI VIAGGIO (10): Quella volta al Dickens Festival di ROCHESTER (2005)

Sono passati due secoli dalla sua nascita (Portsmouth 7 febbraio 1812), eppure le opere di Charles Dickens, il più grande scrittore inglese dopo Shakespeare, sono quanto mai vive. Lo dimostra il “cratere Dickens” che gli è stato intitolato su Mercurio, ma, anche, il successo, nel 2009, del film in 3D “A Christmas Carol”, tratto da un suo racconto del 1843. Per celebrarne il bicentenario della nascita oggi si terranno nel mondo oltre mille eventi, mentre, ad agosto, a Portsmouth saràLeggi altro