Le canzoni piene di atmosfere e sorprese di FEDERICO SIRIANNI

In mezzo all’imperversare di cover band, spunta, come un fiore nel deserto, la rassegna “FolkStudio ‘11” che, all’Espace Populaire di Aosta, si propone di valorizzare la canzone d’autore e, più in generale, la musica popolare. Non a caso ad organizzarla sono gli “Iubal Kollettivo Musicale”, gruppo valdostano distintosi in questo campo per creatività e coraggio. La rassegna si articola in cinque appuntamenti che si susseguiranno, una volta al mese, fino a maggio. Si è cominciato il 29 gennaio con ilLeggi altro

A NINO LO PRESTI di Maurizio Sciascia

A NINO LO PRESTI (In memoria di Nino Lo Presti. Calciatore, pittore , uomo libero) Ti rivedo, con la sportina in mano, cibo per i tuoi amici, e vedo arrivarli dai quattro angoli della strada, colombi, gattini e canuzzi e tu a distribuire carezze e sorrisi come cibo per l’anima. E mi piace immaginarti mentre mi stai salutando alzando la mano con il pennello stretto tra le dita pronto a dipingere con i colori del cielo il tuo angolo di ParadisoLeggi altro

C’ERA UNA VOLTA (8) E’ morto NINO LO PRESTI: calciatore, pittore, uomo libero

Per quasi dieci anni ha vissuto come chi sogna: guardando senza vedere, ascoltando senza udire, sorridendo a familiari ed amici che non riconosceva. A causa di una parola dal suono dolce ma dal significato terribile- Alzheimer- per dieci anni il mondo del palermitano Antonino Lo Presti si è ridotto ai gesti d’affetto e alle parole dei familiari. Grazie a loro ogni tanto si animava, come se l’impalpabile trama della sua vita riacquistasse quel filo colorato che, ad un tratto, si eraLeggi altro

Francesco BACCINI: se vai controvento ti fanno sparire

Tra le tante analogie “da pelle d’oca” che hanno portato alla realizzazione del concerto teatrale “Baccini Canta Tenco”, c’è anche quella, non trascurabile, che i due cantautori sono accomunati dall’essere degli uomini liberi. Inevitabilmente si sono, quindi, scontrati con la società dello spettacolo, con conseguenze che, nel caso di Luigi Tenco, hanno portato all’oscuro suicidio, nella notte del 26 gennaio 1967, “come atto di protesta” contro un sistema che, per guadagnarci il più possibile, più che la qualità tende aLeggi altro

L’anteprima di “BACCINI canta TENCO” a Saint-Vincent

«Conobbi De Andrè nel 1989, quando venne, a Milano, alla presentazione di “Cartoons”, il mio primo cd.- racconta il cantautore Francesco Baccini- Ne fui sorpreso perché era riservata ai giornalisti. Tempo dopo, diventati amici, Fabrizio mi raccontò che l’aveva saputo guardando una trasmissione notturna di Vincenzo Mollica. Non dormiva mai, e, tenendo la televisione accesa, quella notte gli era sembrato di vedere Luigi Tenco a colori. Invece ero io. Da allora mi ha sempre chiamato Luigi.» E’ una delle tanteLeggi altro

Il modernariato musicale dei “GOING PLACES” all’Espace Populaire di Aosta

Per il quarto appuntamento della rassegna “Espace Indie Friday” Andrey “Cappellaio Matto” Spinella ha tirato fuori dal suo cilindro un’altra chicca. La sera del 14 gennaio l’Espace Populaire di Aosta si è, così, trasformato in una specie di mercatino di modernariato musicale con un vasto assortimento di vecchi organi Farfisa, storici bassi e drum machine della Korg di fine anni Settanta. E’ questo l’equipaggiamento vintage che, unito a campionatori ed effetti vari, crea l’insolito sound dei “Going Places”, all starLeggi altro

Il cantautore LUCA PERA è sulla “Buona Strada”

La frutta ha sempre goduto grande fortuna nel mondo del pop-rock: dalla mela, simbolo dei Beatles, alla banana di Andy Warhol che campeggiava nella copertina in un celebre disco dei “Velvet Underground”. A completare l’assortimento arriva adesso la pera, o meglio il cantautore vercellese Luca Pera, che, a scanso di equivoci, la esibisce in palmo di mano nella copertina del cd “Buona strada” appena pubblicato. Strettamente collegato al frutto c’è il cavo jack di una chitarra, a ribadire una passioneLeggi altro

FABIO “Dandy Bestia” TESTONI: la mente musicale degli SKIANTOS

Ci sono artisti che, trovandosi nel posto giusto al momento giusto, hanno la capacità di interpretare i tempi meglio di tanti storici o sociologi. E’ il caso degli “Skiantos”, il cui rock demenziale è considerato il simbolo del Settantasette bolognese, un movimento che introdusse nella lotta politica la ricerca di nuovi linguaggi. Se i testi sono sempre stati opera di Roberto “Freak” Antoni, la mente musicale del gruppo è il chitarrista Fabio “Dandy Bestia” Testoni, che da oggi a venerdìLeggi altro

Quella volta che JOAN BAEZ cantò a Saint-Vincent

Passano gli anni, ma Joan Baez fa sempre notizia. Ieri perchè ha festeggiato il settantesimo compleanno (è nata a New York il 9 gennaio 1941), ma fu così anche il 22 luglio 2004, quando il suo arrivo in Valle d’Aosta mobilitò  le maggiori testate italiane per la conferenza stampa di presentazione del suo tour italiano. L’evento, inserito nella rassegna “Aosta Classica”, visse, così, due momenti: uno, privato, in cui ad uscire fuori fu la Baez politicamente impegnata, ed uno pubblico,Leggi altro