Batte “In testa” la musica dei dARI

Se per la maggior parte dei terrestri l’8 giugno 2010 è stato un giorno come un altro, per i tanti fans dei “dARI” era il “D(ari)-day”. Dopo un intervallo parso loro eterno (“sembrano tremilasettecentododici anni!”, scrivono in un blog), la EMI ha, infatti, pubblicato “In testa”, il nuovo Cd del gruppo formato dal vercellese Daniel “Fasa” Fasano (batteria) e dai valdostani Fabio “Fab” Cuffari (basso), Andrea “Cadio” Cadioli (tastiere) e Dario “Dari” Pirovano. «Anch’io non vedevo l’ora che uscisse.- ha confessato quest’ultimo- Con il primo Cd, “Sottovuoto generazionale”, avevamo dalla nostra la forza della novità, il secondo è, invece, un bel punto interrogativo, perché, in un mondo improntato all’usa e getta, riuscire a resistere è un’impresa. Noi siamo rimasti coi piedi per terra, continuando a fare le cose che ci piacciono e cercando di non lasciarci imprigionare dalle barriere imposte dai generi.» In effetti nelle dieci canzoni del Cd si respira la loro voglia “di mettersi in gioco e provare qualcosa di nuovo”, che, aiutata dal produttore Domenico Capuano, si concretizza in un sound elettronico anni Ottanta che, unito alle radici punk, spiega l’etichetta di “elettroclash”. «Il cd è improntato ad una dimensione elettronica “ballereccia” con pezzi che fanno muovere il culo come il primo singolo “Più di te”, “Da me” e “Non mi far mancare”. Ma ci sono anche canzoni rock come “Toccami il cuore”, “Chiediti perché” e “L’amore ci chiama” e ballate intime come “Esco” e “Di nuovo”, che riflettono la dimensione cantautoriale, chitarra e voce, in cui sono nate. “Di nuovo” dovrebbe essere il secondo singolo sulla scia di “Non pensavo”, cantata nel primo Cd con Max Pezzali.» I testi non smentiscono, poi, la definizione appioppata loro dalla critica Marinella Venegoni di “quasi pensatori”, avvalorata da versi come “ti complico la vita con la mia filosofia” (in “Difettosa”) e dal volume “La conquista della felicità” di Bertrand Russell che Fabio legge nel video di “Più di te”. «Il cd– conferma Dario- si chiama “In testa” perché parla di una serie di temi che ci frullano in testa: dall’amore (“batte il mio cuore da zombie”, cantano in “Bonjour”:n.d.r.) all’alienazione in una società basata su valori e sentimenti sbagliati. Sono convinto che quando nasciamo ognuno di noi ha un colore originale che è un’attitudine che bisogna cercare di sviluppare per metterla a disposizione degli altri. Se non coltiviamo il  giardino ci cresce erbaccia, invece migliorando il nostro “ecosistema” personale questo interagisce, migliorandolo, con quello degli altri. Il cd si chiama “In testa” anche perché ci auguriamo che entri nella testa delle persone e, quindi, arrivi e rimanga in testa alle classifiche.» Perché ciò accada hanno iniziato una serie di showcase acustici e signing session in giro per l’Italia. Ieri erano al Mondadori Multicenter di Milano, mentre il 10 giugno saranno al Mondadori Multicenter di Roma ed il 15 alla FNAC del centro Le Gru di Grugliasco. Proseguono, inoltre, le 35 date in tutta Italia dell’Hi-Life Tour, patrocinato dalla Polizia di Stato, con concerti gratuiti a basso livello di decibel e in posti in cui non si possono assumere alcol né, tanto meno, droghe.

Difettosa

Fantasia.  L’amore non esiste è solo fantasia, se ci rimani male non è solo colpa mia.  La guerra non esiste è solo fantasia, magari magari L’affetto non esiste è solo fantasia ti complico la vita con la mia filosofia Dari non esiste è solo fantasia fantasia fantasia. L’arte non esiste è solo fantasia  peccato è l’antibiotico per ogni malattia. Il futuro non esiste è solo fantasia coraggio coraggio Tu per me sei solo solo fantasia, dai recuperiamo prima cena e poi ti amo Perché fai viaggiare con la  fantasia Dari non esiste con la fantasia Ma sei tutta vera oppure fantasia  davvero allora andiamo andiamo andiamocene via. Tu mi piaci perchè sei difettosa, sei la  corrente che muove la gente. E più che guasta sei difettosa cambiamo il mondo cambiamolo in meglio. Io no che non mi rassegno è il momento lasciamo un segno. Tu mi piaci perchè sei difettosa vince chi osa e tu sei difettosa qualunque cosa per te  difettosa. La vita non esiste è solo fantasia me ne sono accorto e adesso guarda come corro. L’ odio non esiste è solo fantasia magari magari. Cosa esiste e cosa invece è fantasia non mi è così chiaro e non m’importa di sicuro basti tu che viaggio con la  fantasia  con la fantasia ma sei tutta vera oppure fantasia  davvero allora andiamo andiamo andiamocene via (Rit.) Pregi difetti vizi e virtu’ la logica puo’ essere e non esserci più. Calma disagio crisi e onestà  costanza invidiabile e scomodità. Felice amarezza ostacoli e comfort genio e chiarezza problemi social network. Ombra riparo e più qualità un imperfetto ben fatto uno schiaffo e bontà (Rit.)  Tu mi piaci perchè sei difettosa tu mi piaci tu mi piaci tu mi piaci tu mi piaci e più che guasta sei difettosa. Tu mi piaci perchè sei difettosa io no che non mi rassegno è il momento lasciamo un segno. Tu mi piaci perchè sei difettosa tu mi piaci tu mi piaci difettosa