Da QUART a QUARTO: l’onda lunga di Naïf Herin a “Quelli di Caterpillar”

 

L’onda lunga di quello che si può, ormai, definire “fenomeno Naïf” sbarca in televisione. Oggi pomeriggio, alle ore 14.50, Christine Naïf Herin sarà, infatti, la specialissima musico-inviata della trasmissione “Quelli di Caterpillar”, che per tutti i sabati di giugno vedrà sulle frequenze di Rai Tre gli storici conduttori Massimo Cirri e Filippo Solibello e tutta la comitiva della popolare trasmissione radiofonica “Caterpillar“. Nella versione televisiva i due saranno affiancati in studio da Philippe Daverio, David Riondino, Federico Taddia, mentre sguinzaglieranno in giro per l’Italia i loro inviati Marco Ardemagni, Laura Troia, Marina Senesi e, new entry, la valdostana Naïf. «Per tre sabati svolgerò una missione segreta.-spiega la cantautrice valdostana- Domani, per esempio, sarò a Genova, sullo scoglio di Quarto dal quale partì la spedizione dei Mille. Farò una specie di concerto on the road armata di chitarra, ma ho fatto un appello via Facebook invitando chiunque volesse a presentarsi portando uno strumento a percussione in modo da creare un’orchestra strampalata. Canterò qualche mia canzone, come la nuovissima “Parto per la luna”, e pezzi italiani attinenti alla missione. In questo caso “Garibaldi Blues” di Bruno Lauzi.» Si rafforza, così, il rapporto privilegiato, iniziato lo scorso anno, che Naïf ha con “Caterpillar”. «Andrea Chieli, un mio collaboratore, mandò alla trasmissione un mio Cd che è piaciuto. Così cominciarono a mandare in onda tutti i giorni la canzone “Faites du  bruit” e mi soprannominarono “Miss Fette di brie”. Mi chiamarono, inoltre, il 13 giugno per esibirmi a Senigallia per il “Cateraduno 2009”. In quell’occasione mi inserirono in una giuria di personaggi comici dove piacque la mia disinvoltura un po’ folle.» Chi sabato non avesse particolari impegni potrà seguire la cantautrice in una no stop RAI che inizierà alle 12.35 sulle frequenze regionali di Radio Uno con la trasmissione “Radio Naïf” e proseguirà, appunto, in televisione con “Quelli di Caterpillar”. Prosegue anche la sua intensa attività concertistica in Italia (il 18 giugno si esibirà al “Lustando Rockinlu Festival” con Il Teatro degli Orrori, Linea77, Meg e Africa Unite) e in Francia. Sarà, proprio, a causa di un improrogabile impegno a Bordeaux che il 26 giugno mancherà all’ultima puntata di “Quelli di Caterpillar”. «In Francia mi sto facendo le ossa e, nonostante il livello qualitativo sia molto più alto che in Italia, sto già “chiudendo” concerti per il 2011. In Italia, invece, sta andando bene “Giorni di Rose”, il Cd in cui Paola Turci ha inserito due mie canzoni. Spero, a questo punto, di trovare finalmente un produttore  per il mio nuovo Cd italiano per il quale ho scritto nuovo materiale.»