SESSANTAMILA VISITE IN NOVE MESI

Sessantamila come gli sfollati del terremoto abruzzese. Sessantamila come i morti che ogni anno ci sono in Italia per incidenti automobilistici. Sessantamila come le cattedre perse nelle scuole primarie con il passaggio al maestro unico. Sessantamila come i preservativi mandati al Papa per protestare contro i suoi discorsi anti profilattici.  Tra tante notizie non proprie liete non si può che essere soddisfatti delle SESSANTAMILA visite totalizzate  da questo blog  in soli nove mesi di vita (giusti giusti visto che è nato il 13 aprile 2009).  Sessantamila, come gli abitanti di Savona. Mica male per un blog culturale che non segue a tutti i costi l’attualità e le vicende locali e non ha, finora, ospitato polemiche (e conseguenti commentatori seriali) che dalle mie parti  sembra  siano indispensabili per essere etichettati come “voce libera”. Sessantamila visite totalizzate, per di più, in un periodo di crisi dei Blog, minacciati, come sono, dall’avvento di strumenti meno impegnativi come Facebook e Twitter. Se proprio si volesse trovare una pecca, questa è, forse, il modesto  “ritorno” di commenti dei lettori (198  per 225 post). Forse, visto l’alto livello dei contributi arrivati e la diffusa lamentazione dei blogger circa l’esiguità di commentatori celata spesso dalla loro serialità. GRAZIE  a tutti quelli che si sono trovati a passare per caso da queste parti e, soprattutto, a quelli che vi tornano con assiduità. Cercherò, per quanto posso, di fare in modo che trovino sempre un motivo per farlo.

Tagged with: