INTI-ILLIMANI HISTORICO: dalla lotta per la libertà del Cile alle battaglie legali

Inti Illimani IMG_5697

Viva Chile IMG_5781

Per gli Inti-Illimani i motivi per lottare non finiscono mai. Dal 1973 al 1988, dall’esilio italiano, condussero una lunga battaglia per liberare il Cile dal regime militare di Augusto Pinochet. Tornati in patria proseguirono l’attività musicale attraverso un rinnovamento nel repertorio. Questo è, però, diventato uno dei motivi di attrito tra i componenti del gruppo che ha portato alla scissione e alle conseguenti battaglie legali per l’utilizzazione del nome “Inti-Illimani”. Nel 2004 sono così nati gli “Inti-Illimani Nuevo”, che è il gruppo che fa capo a Jorge Coulon, e gli “Inti-Illimani Histórico“, in cui sono confluiti Horacio Salinas, José Seves e Horacio Duràn che nel corso della qurarantennale storia della formazione sono quelli che hanno composto ed arrangiato i temi più conosciuti a livello internazionale. Sono stati, proprio, questi ultimi, la sera del 27 giugno, ad approdare allo stadio Puchoz di Aosta per la rassegna “Aosta Sound Festival”. E sono state sempre (e solo) le “tante belle canzoni che suoniamo da tantissimi anni”, come ha detto Horacio Duran, a infiammare i nostalgici della loro musica e di anni nei quali  “Alturas” a  “Fiesta de San Benito” furono l’appasionata colonna sonora di una generazione. Il loro nuovo repertorio è, infatti, più disimpegnato, puntando al coinvolgimento del pubblico con ritmi che invogliano al ballo. Niente pugni chiusi, quindi, per la finale “El pueblo unido jamás será vencido”, ma solo una piccola bandiera cilena sventolata da un bambino.

Horacio Duran IMG_5568Josè Seves IMG_5626Horacio Salinas IMG_5644

Il video di “Alturas”