Le “Metafore naturali” del ConciOrto all’Espace Populaire di Aosta

A poco più di due anni di distanza dalla precedente esibizione, il 20 aprile Biagio Bagini e Gian Luigi Carlone sono tornati all’Espace Populaire di Aosta col progetto ConciOrto, che sposa elementi antitetici come Natura e Tecnologia in uno spettacolo di canzoni ecologiche suonate con peperoni, melanzane, cavolfiori, cetrioli e zucchine. «Siamo due orticultori, ma, anche, due musicisti e per questo facciamo i dischi e nei loro solchi piantiamo le canzoni.– così si presentano nella canzone “La mano”- Negli spartitiLeggi altro

Tra musica e letteratura, il TALK IN MUSICA della Saison ospita Brunori SaS, Ginevra di Marco e Paolo Cognetti

Nati quattro anni fa come Tenco Talks, gli appuntamenti annuali della Saison Culturelle condotti da Enrico de Angelis hanno quest’anno cambiato nome (I Talk in Musica) e formula. Decisione non legata solo alle dimissioni da direttore artistico del Club Tenco rassegnate dal giornalista nel dicembre 2016 (carica ricoperta per 20 anni), ma anche per creare nuovi ponti tra musica e parole, nel segno della “canzone d’autore” (come lui stesso l’aveva battezzata nel 1969). La domanda “sarà la canzone a salvareLeggi altro

Ad Aosta i dandy congolesi de La Sape visti da les soeurs Chevalme.

“Bien saper, bien coiffer, bien parfumer”. Le parole della canzone “Matebo” del congolese Papa Wemba, che ne è stato uno degli ideologi, sintetizzarono, nel 1979, la filosofia che caratterizza La Sape (abbreviazione di Société des Ambianceurs et des Personnes Élégantes), il movimento sociale nato a Brazzaville che ha visto dandy congolesi mischiare la moda francese con elementi appariscenti della propria tradizione, creando uno stile che, da segno di status, si è trasformato in rivendicazione di identità e, durante la dittaturaLeggi altro

Ad Aosta ROCCO PAPALEO ricorda Tenco in “Forse non sarà domani”

Creato lo scorso anno, in occasione del cinquantenario della morte, lo spettacolo “Forse non sarà domani” su Luigi Tenco è arrivato ad Aosta il 27 marzo, a pochi giorni dell’ottantesimo compleanno (il 21 marzo) del cantautore alessandrino. Al Teatro Splendor, per la Saison Culturelle, ne è stato il protagonista l’attore, regista, sceneggiatore e cantautore lucano Rocco Papaleo, che ha esordito accennando al pianoforte “…mi sono innamorato di Te…nco”. Uno “stupido calembour di quart’ordine”, come lo ha definito, che rende, però,Leggi altro

Due42: foto fuori dagli studi e dagli schemi

Fuori dagli studi, fuori dagli schemi. E’ il motto che da tre anni caratterizza le fotografie di Corrado Frola ed Anna Alciati, ovvero la premiata ditta Due42 (il nome deriva dal fatto che entrambi portano il 42 di scarpe, che si scambiano). In Valle le loro foto “diverse” hanno conquistato sempre più estimatori per la capacità di ribaltare il punto di vista sulle cose di tutte i giorni, rendendo particolari situazioni normali.La passione comune per il viaggio e la fotografiaLeggi altro

AOSTA FUTURE CAMP disegna l’Aosta del futuro puntando “sul potere delle idee e non sull’idea di potere”

Per “disegnare l’Aosta del futuro” bisogna liberarsi dai disegni, calcoli, interessi e giochi di potere che hanno per troppo tempo bloccato lo sviluppo di una città e di una regione. Lo ha confermato Hackathon, la prima maratona di idee organizzata dall’Associazione Future Cam il 17 marzo alla Cittadella di Aosta, dove si è respirata un’improvvisa libertà che ha consentito lo scatenarsi di energie creative per troppi anni castrate dalle forche caudine di consulenti, comitati d’affare e consulte regionali o comunali.Alessandro Cavaliere, presidente diLeggi altro

ROKIA TRAORE’, ambasciatrice dell’Africa ad Aosta

“Veniamo da un continente in cui ci esprimiamo, ci capiamo e trasmettiamo il sapere attraverso l’arte. Lunga vita alla musica!” In uno degli ultimi post pubblicati su Instagram la cantante maliana Rokia Traoré ha così sintetizzato l’importanza che la musica ha in Africa e nella sua vita. La frase fa da didascalia ad un video della band con la quale il 14 marzo si è esibita al Teatro Splendor di Aosta per la Saison Culturelle.Con lei, voce e chitarra, c’eranoLeggi altro

50 sfumature di (Alberto) Neri

L’11 marzo 2018 il cantautore valdostano Alberto Neri ha compiuto 50 anni. Li ha festeggiati all’Espace Populaire  di Aosta. con una festa culminata nel concerto pomeridiano che ha sancito lo “scadere” il suo ultimo progetto musicale: i Minimo Vitale («sincero tributo ai Massimo Volume, non una tribute band»). Una data speciale, quindi, per uno dei protagonisti della scena musicale valdostana degli ultimi trenta anni. Dapprima come ascoltatore, compilatore di fanzine, organizzatore e selezionatore musicale, poi, dal 1995, passato dall’altra parte della barricata, comeLeggi altro

9 marzo 2018: l’Orchestre du Conservatoire de la Vallée d’Aoste al Teatro Splendor di Aosta

L’Orchestre du Conservatoire de la Vallée d’Aoste costituisce una delle espressioni più complete dell’Istituzione valdostana. Nata nell’intento di promuovere la formazione degli allievi più meritevoli e perseguire livelli professionali di eccellenza in funzione della produzione artistica e musicale, è organizzata in forma laboratoriale. In essa convergono le migliori energie dell’Istituto: vi collaborano infatti docenti in qualità di formatori, professionisti esterni di chiara fama invitati in occasione di masterclass o seminari, allievi iscritti ai corsi medi e superiori del previgente ordinamento,Leggi altro

NUNZIO ZURZOLO porta i migliori rapper neozelandesi ad Aosta.

Gli oltre 19.000 chilometri che separano Aosta dalla Nuova Zelanda si sono ultimamente annullati grazie al filo diretto stabilitosi coi migliori rapper Kiwis (è il nome che i neozelandesi hanno preso dall’omonimo animale che è il loro simbolo: n.d.r.). Il merito è di Nunzio Zurzolo, aostano che ha passato diciassette dei suoi trentanove anni in giro per il mondo. Grazie ai suoi contatti, nel settembre dello scorso anno aveva fatto arrivare alla Cittadella il rapper Raiza Biza. Il 21 febbraioLeggi altro