Il cantautore LUCA PERA è sulla “Buona Strada”

La frutta ha sempre goduto grande fortuna nel mondo del pop-rock: dalla mela, simbolo dei Beatles, alla banana di Andy Warhol che campeggiava nella copertina in un celebre disco dei “Velvet Underground”. A completare l’assortimento arriva adesso la pera, o meglio il cantautore vercellese Luca Pera, che, a scanso di equivoci, la esibisce in palmo di mano nella copertina del cd “Buona strada” appena pubblicato. Strettamente collegato al frutto c’è il cavo jack di una chitarra, a ribadire una passione sfrenata per la musica. «Quando uno ce l’ha, la porta avanti in qualsiasi modo», afferma Pera, che, non a caso, nella canzone che apre il cd si definisce “l’ultimo dei sognatori”, mentre “In continuo movimento” ribadisce che “mica sempre devi addormentarti per sognare”. E’ stato, proprio, il sogno di una vita più a contatto con la natura («mi piace la montagna e adoro sciare») che nel 1997 lo ha spinto a trasferirsi in Valle, dove vende birra e fa manutenzione di impianti di spillatura. In fondo “le vallate colorate non son poi così distanti”, come ha scritto nel testo di “Aria nuova”, la canzone composta nel 2009 con Carlo Benvenuto ed Andrea Dugros che, interpretata da una ventina dei migliori cantanti valdostani, è servita a raccogliere fondi per aiutare le popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto dell’aprile 2009. «Mi piacciono le canzoni non troppo impegnate ed orecchiabili e sono “malato” per i testi.- ammette Pera- Fin da quando, a Vercelli, avevo una cover band che si chiamava gli “Stonea” ho voluto cantare in italiano, avendo come modelli i grandi cantautori, in particolare Edoardo Bennato e Vasco Rossi.

Davide Limina

Tra l’altro, quando, a Vercelli, facevo il restauratore di mobili antichi lavoravo con Alberto Rocchetti, l’attuale tastierista di Vasco, che adesso è calvo ma all’epoca aveva una folta capigliatura bionda cotonata.» La lunga gavetta si sente nel solido impianto delle canzoni di “Buona strada”, un cd che scorre via veloce con gioiellini come il maestoso incedere gospel di “Dove sarà” (che vede ai cori Selina Iussich e il veterano Santino Rocchetti) o il duetto con Debora Boca in “Se fossi te” o, ancora, l’ironica “Tempo”, che parla della “cronofagia” che ci porta a non avere mai tempo per niente. Accanto al preponderante contributo dato dai musicisti dell’aria vercellese (dal chitarrista Davide Limina al batterista Loris Rocchetti), hanno partecipato alle registrazioni i valdostani Salvatore Presta (fisarmonica) e Piero Ienaro (tromba). «Ho chiesto loro di aiutarmi a far venir fuori un cd che non sembrasse quello di un cantautore. Nell’ultimo pezzo, l’acustica “Buona strada”, viene, però, fuori la mia vera anima. E’ un augurio di un buon viaggio che è il tema dell’album. Viaggio inteso sia in senso fisico che interiore. La mia filosofia è che bisogna essere in continuo movimento, fosse anche solo per fare un giro intorno a casa, perché l’importante non è la meta ma il viaggio.» Il cd autoprodotto («perchè volevo che suonasse come piace a me») è in vendita nei negozi di dischi aostani ed è scaricabile a pagamento con PayPal dal sito http://www.luca pera.it.

Santino Rocchetti e Selina Iussich

ARIA NUOVA: musicisti valdostani insieme per i terremotati dell’Abruzzo

L’idea è nata nel giugno scorso sulla scia della canzone “Domani” realizzata dai migliori cantanti pop italiani per aiutare le popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto dell’aprile 2009. Perché non fare qualcosa di simile in Valle d’Aosta?, si sono chiesti i musicisti aostani Andrea Dugros e Luca Pera. Detto fatto hanno composto (con Carlo Benvenuto) la canzone “Aria nuova”, contattatando i migliori cantanti valdostani perché la interpretassero. Hanno risposto in ventiquattro, in rappresentanza un po’ di tutti i generi: dal jazz (Donatella Chiabrera) al liscio (Lady Barbara), dalla lirica (il baritono Federico Longhi) alla musica etnica (Ranzie Mensah, Luis De Jyaryot e Maura Susanna), dal rap (i rapper Mene e Shite) al pop (ChimeraFrancesco C, Giorgio Pilon, Andrea Balestrieri, Maximilian Noussan, Patrick Mittiga, Francesco Tripodi, Patrick Vignale, Joe Sopala, Luca Stefanoli, Elisabetta Padrin, Morena Avenoso, Carlo Benvenuto ed Erika Iamonte). Senza contare che tra i musicisti che hanno confezionato la base musicale c’erano i fratelli Remy e Vincent Boniface della premiata ditta “Trouveur Valdoten”. Tutti insieme per la prima volta, eccezionalmente riuniti in una canzone e nel bel video della giornata di registrazione (un afoso 5 luglio) realizzato dal bravissimo Alessandro Di Renzo. Con tutta questa carne al fuoco il lavoro di post produzione è stato lungo ed impegnativo, concludendosi solo a fine ottobre. La presentazione del Cd è, quindi, avvenuta  il 21 dicembre, al Palazzo Regionale di Aosta, alla presenza del Presidente della Giunta Augusto Rollandin e dell’Assessore regionale all’Istruzione e Cultura Laurent Vierin. L’Amministrazione regionale ha, infatti, deciso di comprare mille copie del Cd, mentre altre mille saranno disponibili, dietro un’offerta minima di cinque Euro, nella sede di Via Trottechien del Centre Musique Aosta che fa capo ad Andrea Dugros. Il ricavato sarà devoluto a Lucoli, il paese abruzzese con il quale la Valle ha, in occasione del terremoto, stabilito un gemellaggio di solidarietà.

ARIA NUOVA (Testo: Carlo Benvenuto e  Luca Pera  Musica: Andrea Dugros)

Metti insieme tante mani e avrai / la certezza di un sorriso li per te

basta solo respirare / l’aria fresca e nuova che ti arriverà

Per colmare le distanze  / acqua che ci porta al mare

non siam poi così lontani  / un motivo per cantare

…per te …per noi …con te …l’aria è nuova

Metti ancora qualche mano e saprai  /  riscaldare cuore e anima …vedrai

come un grande girotondo  / senti tutte questa voci intorno a te

Le vallate colorate  /  non son poi così distanti

se bastasse una canzone   /  per sentirci più vicini    /   …così …sarà …calore

Respira …gira nell’aria  / respira …prendi fiato e / respira …guarda che cielo

respira …oggi più che mai  / …siamo noi …siete voi …l’aria è nuova

C’è un profumo nuovo che    /     su dalle montagne si alza e vola giù

come fosse un fiore fresco che  /    poi di mano in mano passa e arriva lì

Porterà tanti colori    /    serve a non sentirsi soli

come fosse un grande abbraccio    /    un sorriso che ti passo    /     …così …sarà …luce

Respira …gira nell’aria  / respira …prendi fiato e / respira …guarda che cielo

respira …oggi più che mai  / …siamo noi …siete voi …l’aria è nuova